Il 15 Luglio alle ore 21.30 ci sarà il quarto OR-AperiTech Live!

Ci sarà la presentazione del piccolo robot AR.L.O.

Un robottino adatto a principianti, istituti tecnici e scuole in genere e permette di mettere insieme tutta una serie di esperienze da Maker.

L’evento OR-AperiTech è un appuntamento on-line tra Maker e appassionati di tecnologia. Organizzato da Officine Robotiche,  come descritto nel primo articolo.

ARLO

Il piccolo robot è adatto per impostare corsi o comunque didattica in genere dal momento che implica: Stampa 3D, progettazione e protopizzazione di PCB (Printed Circuit Board) incluse le tecniche per saldare (PTH  per lo SMD possiamo pensare ad altre schede o a questo bel tutorial, https://www.carminenoviello.com/it/2014/02/16/utilizzare-componenti-elettronici-smd-pth/) elettronica dei microcontrollori e programmazione (con spiegazione di come implementare semplici algoritmi).

Nato da esigenze personali è diventato un’ottima base, perché è molto semplice da realizzare, ha un costo molto basso e consente ampie possibilità di personalizzazione, dal momento che è basato sull’arcinoto Arduino e usa componenti facilmente reperibili…

A questo proposito, si consiglia il bel video per l’unboxing del pacco delle meraviglie:

In Officine Robotiche sono usciti nel tempo svariati esempi di come autocostruirsi dei semplici robot per svariati usi, tra i quali il LineFollower (https://www.officinerobotiche.it/line-follower-mfr16/), ma il progetto di Giovanni Bernardo è così ben dettagliato che merita sicuramente una posizione nella Hall of Fame. Trovare un Tutorial di questo livello non è per niente comune, è praticamente un manuale completo. Analizza talmente tanti aspetti che per ognuno di questi ci si potrebbe costruire intorno un corso a sé. Ha analizzato e dettagliato persino come hackerare (consentitemi il non bellissimo anglicismo) dei servocomandi dal basso costo.

Si è accennato alle possibili espansioni: il LineFollower, di cui abbiamo parlato, potrebbe essere un esempio, lo spostamento del robottino in questo caso, non è così elevato per fare gare di velocità, ma è un’ottima base per dei corsi che prevedono una partenza dal basso.

Il progetto è stato sviluppato Giovanni Bernardo e lo trovate su SettoreZero

Maker, Blogger, appassionato di retrogaming e
tecnologia d’epoca.

Gestisce il suo blog settorezero.com dal 2007 pubblicando per
la maggiore tutorial incentrati sull’elettronica dei
microcontrollori.

Cresciuto con un Commodore64, che continua ad utilizzare
abitualmente, ha lavorato come freelance per Digilent,
Robot-Italy, HTML.it e altri e gestisce un’associazione di
retrocomputing, associazione64, con la quale organizza mostre,
collabora con musei, e si dedica al restauro di apparecchiature e
installazioni. Ha partecipato al Maker Faire, ed è membro di OR, dal 2014.

This site uses cookies. Find out more about this site’s cookies.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: