O come sarebbe meglio dire, chi è Officine Robotiche?

Officine Robotiche nasce come sito personale del nostro amico Ivan, come raccoglitore dei suoi progetti robotici. Dopo anni di Robotica e collaborazione con i vari gruppi Italiani, Ivan decide di dedicarsi ad altro e lascia per un breve periodo di tempo il sito in balia dello spam.

Non passa molto tempo che Raffaello ne raccoglie il testimone, e fa di Officine Robotiche il suo sito personale, riportando articoli di notevole interesse per gli appassionati, impegnandosi oltre che nella sua carriera universitaria a diffondere le sue conoscenze tecniche.

Nel frattempo il goliardico gruppo di robottari dell’ARRM, comincia a lavorare sempre più coeso su progetti comuni, fino a giungere all’idea di organizzare un evento Robotico Amatoriale a cui invitare tutti gli amici e non solo. E’ in questo frangente che nasce l’idea di utilizzare il nome Officine Robotiche, per identificare questo nuovo gruppo che si va a formare, e che riunisce oltre ai componenti storici dell’ARRM altri partecipanti attivi ai forum Roboteck e Roboitalia. In pochi mesi questo manipolo di uomini sparsi per lo stivale, sfruttando le nuove tecnologie riesce a mettere in piedi una manifestazione con più di venti Robot esposti e ben sette workshop sul tema della Robotica.

Nel 2014 dopo la prima partecipazione attiva al Maker Faire di Roma, sono parti diversi progetti come il rinnovamento di questo sito che ora diventa quello del gruppo (il sito di Raffaello è ancora disponibile con tutti i suoi contenuti), alcuni di noi hanno preso a lavorare duramente sulla scheda µNav e tutto quello che ci sarà intorno, ma non è l’unico progetto in lavorazione.

Il 2015 è l’anno della svolta, l’impegno di tutti è grande nell’organizzare il secondo evento di Officine Robotiche, che vede un incremento sia dei partecipanti come espositori, che di pubblico che viene a trovarci, curioso di conoscere qualcosa in più su questo fantastico mondo. Alcuni di noi prendono anche il volo, per portare in mostra le loro creazioni Robotiche supportati da NVIDIA (si quelli famosi per le schede grafiche). Questa volta la partecipazione al Maker Faire è singola ma di Officine Robotiche, con nuovi amici e i loro progetti, che sono entrati a far parte del gruppo.
E’ proprio in questi giorni che nasce ufficialmente Officine Robotiche come Associazione di Promozione Sociale, il cui scopo dichiarato è quello di diffondere la conoscenza della Robotica a tutti i livelli.

Cosa aggiungere di più, questa è la storia, di come piano piano siamo arrivati fin qui, il futuro e tutto da scrivere e se volete seguirci potrete leggerlo tra le pagine che giorno dopo giorno aggiungeremo a questo sito.

E se volete aver ben presente chi siamo eccoci qui:

Martina Ottaviani

Martina Ottaviani

Segretario e Tesoriere

L’incontro di Martina Ottaviani con il digitale avviene all’età di tre anni, quando, dentro un piccolo sgabuzzino, sulle ginocchia del papà, prende confidenza con i primi videogiochi su un Mac powerbook duo. Cresce condividendo la propria casa con numerosi fratelli

Full Profile ...

Walter Lucetti

Consiglio direttivo

Walter Lucetti, classe 1977, è un Ingegnere Informatico specializzato in Robotica, Visione Artificiale e Intelligenza Artificiale. Da bambino aveva le idee chiare: “Da grande farò l’inventore e costruirò robot che sostituiranno le persone nei lavori duri”, per questo era sicurissimo

Full Profile ...

Raffaello Bonghi

Vice Presidente

Raffaello Bonghi laureato in Ingegneria dei sistemi all’università la “Sapienza” di Roma. La sua passione con la robotica inizia era poco più che adolescente. Inizia prima con i robot da minisumo, tanto da creare il sito“minisumo.net”, ma la sua vera

Full Profile ...
Mauro Soligo

Mauro Soligo

Consiglio direttivo

Mauro Soligo nato a Padova nel Luglio del 1980 si è appassionato di elettronica e robotica fin da piccolo, forse a causa dei troppi film e cartoni visti. Ha trasformato la passione prima in studio diplomandosi come Perito in Elettronica

Full Profile ...
Marco Fabbri

Marco Fabbri

Consiglio direttivo

Marco Fabbri si appassiona di elettronica alle scuole medie, un motore elettrico fatto con un tappo di sughero, un’elica di cartone e scotch, un pezzo di polistirolo e una superpila piatta da 4,5V sono il suo primo “robot”, l’odometria non

Full Profile ...
Guido Ottaviani

Guido Ottaviani

Presidente

Guido ha costruito il primo motore elettrico in seconda media e la prima radio a galena in terza. Ha fatto dell’elettronica e delle radio comunicazioni il proprio hobby sin dai tempi delle valvole termoioniche. Seguendo il percorso classico da Short

Full Profile ...
Domenico Mancini

Domenico Mancini

Sidestepped

Sono uno dei pochi fortunati che si diverte lavorando. Ho iniziato in 5a elementare a saldare i componenti di una Radio a Galena, sport che impazzava tra i nerd dell’epoca e tuttora sono praticante. Mi diplomo nel 77 in Impianti

Full Profile ...
Carlo Ottaviani

Carlo Ottaviani

Consiglio direttivo

Carlo ha sempre seguito le orme del fratello, solo con qualche anno di meno. Radioamatore a 10 anni (come secondo operatore ovviamente per via dei limiti d’età) con tanto di studio del Codice Morse (che non proseguirà poi quando in

Full Profile ...
Antonio Mattioli

Antonio Mattioli

Antonio Mattioli agente immobiliare di professione e ‘robottaro’ per passione. Tantissima passione. Da sette anni ‘gioco’ in questo fantastico mondo e spero di continuare a …. giocare per sempre! Mi attrae qualsiasi oggetto tecnologico. Fino ad ora ho costruito diversi

Full Profile ...
Roberto D'Amico

Roberto D’Amico

Consiglio direttivo

Roberto D’Amico nasce in una calda domenica di agosto, e sin da piccolo dimostra una grande passione nello smontare e costruire le cose. Crescendo passa le estati con i cugini, più grandi di lui, che studiano ed esperimentano con l’elettronica,

Full Profile ...
This site uses cookies. Find out more about this site’s cookies.